di Claudia Man..." /> Maria Claudia Sarritzu (@cucchiaia): dal web al libro – Euclinews

Cultura e Spettacolo

Published on febbraio 3rd, 2017 | by Euclinews

0

Maria Claudia Sarritzu (@cucchiaia): dal web al libro

di Claudia Manunza e Giulia Deplano

Scrittrice fin dall’età di 14 anni, Maria Claudia Sarritzu ha pubblicato il suo primo libro in e-book il 18 Gennaio 2017, alla sola età di 19 anni.

La giovane autrice ha iniziato a scrivere Homeless durante l’ultimo anno di liceo e la scrittura ha maturato in lei la voglia di frequentare la facoltà di Lettere, dove è tuttora iscritta. 

La protagonista del suo primo romanzo ha per nome Mary Stewart e rappresenta una ragazza che vive per le strade di Los Angeles, priva di laurea.

Maria Claudia Sarritzu ha iniziato la sua carriera di scrittrice prima online, su efp narrando una fan fiction sugli One Direction: la storia tuttavia, secondo l’autrice stessa, era stata scritta male e senza colpi di scena, con solo trenta capitoli.

Si è quindi spostata su Wattpad, dove appunto è stata contattata dalla casa editrice Triskell, nel mese di Gennaio. La Triskell Edizioni l’ha avvicinata perché la sua storia era stata segnalata da qualche lettore internauta. Quindi la Sarritzu ha spedito la sua narrazione alla casa editrice dove è stata valutata positivamente e le è stato proposto un vero e proprio contratto. La pubblicazione in cartaceo non ha ancora una data precisa , ma è prevista verso Aprile.

La Sarritzu aveva già cercato in passato, più precisamente nel mese di agosto del 2016, di spedire un suo scritto ad una casa editrice ma questa non le ha risposto. Spera, invece, di poter continuare a pubblicare altri romanzi con la stessa Triskell Edizioni.

Ha scelto la facoltà di lettere moderne per poi prendere una specialistica in giornalismo e cercare di avvicinarsi alla scrittura anche attraverso gli studi e spera di riuscirci.

A chi vuole intraprendere una carriera da scrittore consiglia di curare la grammatica e il lessico, il modo in cui ci si approccia con la descrizione dei personaggi e di partecipare ai concorsi scolastici. Maria ha partecipato al Premio Streghe organizzato dalla sua scuola (Liceo scientifico Pacinotti) che l’ha aiutata e che ha vinto. Consiglia, infatti, di mettersi in gioco il più possibile e di non aver paura; con l’impegno e con l’originalità si può ottenere l’impensabile.

Ma perché Maria ha utilizzato il nickname cucchiaia? Nel momento dell’iscrizione a Twitter non trovava nessun nickname disponibile ed essendo fan degli One Direction, ha utilizzato la paura di uno dei componenti per i cucchiai; essendo una ragazza ha reso il nome al femminile. Questa scelta è diventata ora il suo nome d’arte, al di là del fatto che lo ha definito.

Tags: , , , , , , , , , , , , , ,


About the Author



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to Top ↑