Recensioni

Published on ottobre 12th, 2016 | by Euclinews

0

Cento libri per l’Euclide

 

Appena pochi giorni fa, giovedì 29 settembre, Nicola Brisu, maturando della VB scientifico del liceo Euclide, è stato premiato dal direttore del noto settimanale Panorama, Giorgio Mulè, con un carico di ben cento libri, che andranno a riempire gli scaffali della nostra biblioteca scolastica. Sicuramente una grande soddisfazione per Nicola, e altrettanto per la nostra scuola, che si è classificata tra le prime 10 in tutta Italia, andando così a vincere l’edizione 2016 del concorso “100 libri per una scuola” indetto da Panorama ormai da due anni a questa parte.

Il concorso, aperto agli alunni delle classi quarte e quinte, consisteva nello sviluppare un tema a partire da una domanda, apparentemente semplice ma in realtà per nulla banale, “Qual è il tuo libro preferito e perché vorresti lasciarlo in eredità alla tua scuola?”. Forte del successo avuto l’anno scorso con questa iniziativa, il Tour Panorama d’Italia, con il supporto della casa editrice Mondadori, ha lanciato il concorso nel mese di Febbraio e da allora gira per le città di tutta la penisola, alla ricerca di studenti avidi di lettura e appassionati di scrittura, per donare in tutto mille grandi classici a dieci scuole superiori.

Ecco qui di seguito riportato il tema scritto da Nicola, che ha saputo spiegare la sua scelta in maniera originale e convincente, riuscendo in poco più di trenta righe a guadagnarsi il consenso e la stima della giuria.

Federica Izzo

 

 

L’OMBRA DEL VENTO di Carlos Ruiz Zafon

Trama:

 L’Ombra del vento è un romanzo dello scrittore Carlos Ruiz Zafon che narra la storia di Daniel Sempere, un adolescente che un giorno si reca con il padre al cimitero dei libri dimenticati, con l’obiettivo di scegliere un libro, il suo libro.

Daniel sceglierà “L’Ombra del vento” di Julian Carax, scrittore con un passato misterioso e  inizierà a indagare su di lui per le strade della sua amata Barcellona nel momento in cui riconosce determinate coincidenze tra la sua vita e quella di Julian.

Recensione:

“I libri perduti nel tempo vivono per sempre, in attesa del giorno in cui potranno tornare nelle mani di un nuovo lettore, di un nuovo spirito.” Questa è una delle frasi che mi ha colpito maggiormente la prima volta che lessi questo romanzo perché sento che posso rispecchiarmi in quel lettore, in quello spirito che rende il libro eterno.

C’è stato un incredibile legame nel momento in cui ho letto anche solo la prima pagina, quella composizione tra magico e misterioso che accompagna ogni riga e ti spinge a non separarti mai da quelle ‘carte’, ciò che ti invoglia inconsapevolmente a non smettere mai di leggere, che ti ruba tre, quattro ore di un pomeriggio facendoti credere che sia passato qualche minuto.. Tutto ciò è “L’Ombra del vento”, il libro di cui mi sono innamorato.

 Perché dovrebbe essere nella biblioteca della scuola? Per un motivo ben preciso, infatti questo libro non si legge, o meglio, non come si legge un qualunque altro libro, perché in realtà si vive. Mentre leggevo mi sono calato nelle strade di quella Barcellona a passeggiare accanto a Daniel, sotto la neve, sotto la pioggia, osservando quei tetri palazzi invernali, respirando quell’aria polverosa dei misteriosi edifici, provando le sue stesse paure, il suo stesso amore per Bea.

Sono convinto che sia l’unico libro fino ad ora ad avermi fatto vivere un’ altra vita, con un’altra intensità, ad avermi fatto vedere il mondo con sguardo diverso: come dice Daniel “quel libro mi ha insegnato che la lettura può farmi vivere con maggiore intensità, che può restituirmi la vita”. Perché effettivamente mi ha aperto gli occhi, dandomi determinati insegnamenti nel migliore dei modi, attraverso le esperienze del protagonista, che mi ha detto cosa significa amare, cosa significa soffrire, mettere alle spalle il passato, o indagare invece su di esso.

A mio avviso non c’è libro che ti faccia emozionare quanto questo e il merito va indubbiamente a Zafon, che al di là del genere letterario (che potrebbe non essere di gradimento per tutti), ha la capacità di fare in modo che chiunque si appassioni alla lettura, forse per il suo modo di scrivere, il modo in cui si rivolge ai lettori.. chi lo sa, ma una cosa è certa, questo libro trasmette un’incredibile magia e sono convinto che, chiunque lo legga si avvicini sempre più alla lettura.

Nicola Brisu VB

 

 

 

Tags: , , , , , ,


About the Author



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to Top ↑